Il conto alla rovescia è iniziato. A marzo la McLaren P1 GTR, di cui abbiamo visto il Concept al Concorso di Pebble Beach in California, sarà presentata in versione definitiva al Salone di Ginevra. Il debutto però è preceduto da una fase di test molto duri che dalla Gran Bretagna la porteranno in Bahrain e in Qatar. Del resto stiamo parlando della rivale della Ferrari FXX K... ovvero di una supercar che è rivolta a piloti disposti a spendere almeno 2,5 milioni di euro per “giocarci” in pista. Inoltre, per acquistarla bisognerà già possedere una P1.


La McLaren P1 GTR, erede della mitica McLaren F1 GTR del 1995, inizierà ad essere prodotta quando ad uscire dagli stabilimenti sarà l’ultima P1 ovvero la 375esima. La P1 GTR non potrà circolare su strada, avendo sotto il cofano la più potente evoluzione del V8 3.8 litri Twin-Turbo di sempre: i dati non sono ancora stati dichiarati, ma si parla di 986 CV. Un numero ottenuto dalla combinazione della potenza del motore benzina V8 biturbo 3.8 litri e quella di un motore elettrico. Come tenerli a bada? I tecnici McLaren lo spiegheranno ai futuri clienti, a cui sarà riservato un programma di allenamento ufficiale con sessioni di guida negli autodromi più belli del mondo e con prove virtuali.

McLaren P1 GTR, test estremi prima del debutto a Ginevra

Foto di: Eleonora Lilli