Ecco la versione base della gamma a benzina, con il tre cilindri 1.2 turbo in arrivo a marzo

La truppa delle MINI 5 porte si amplia con una nuova versione "base". Il marchio inglese ha annunciato per il prossimo mese di marzo l'arrivo della MINI One First 5 porte che rappresenta il modello entry level nella gamma della piccola premium. L'auto segue l'uscita dello stesso allestimento già disponibile sulla MINI 3 porte e come questa monta il nuovo motore 1.2 turbo a benzina da 75 CV. Il propulsore è un tre cilindri sviluppato con la tecnologia MINI TwinPower Turbo, che racchiude soluzioni tecniche dei motori dalle cubature maggiori. Combina la sovralimentazione con l'iniezione diretta del carburante e il controllo variabile dell'albero a camme sui lati dell'aspirazione dello scarico. Per farla breve, si tratta del sistema di distribuzione a doppio VANOS, quello che equipaggia le BMW.


L'unità sviluppa 75 CV e 150 Nm di coppia e fa scattare l'auto da 0 a 100 km/h in poco più di 13 secondi. La trasmissione è affidata al rinnovato cambio manuale a 6 marce che, come dichiarato dalla casa, è più leggero e migliora il comfort di marcia grazie a cambiate più dirette, studiate per migliorare l'efficienza. In questo modo la MINI One First 5 porte fa registrare un consumo di 5.2 l/100 km e 121 grammi di CO2 emessi per km nel ciclo combinato. Queste, dunque, le premesse di un auto che vuole rendersi appetibile alle tasche dei più giovani, anche se gli allestimenti "base" della MINI tendono a non avere troppi fan sul mercato italiano. Però, come sempre, sarà il mercato a tracciare il futuro commerciale di questa piccola dal cuore piccolo, ma con due porte in più.

MINI 5 porte, più lunga e quindi più comoda

Foto di: Eleonora Lilli