La versione AMG della station sportiva appena nata sviluppa fino a 557 CV e 800 Nm

La Mercedes CLS Shooting Brake nella sua veste definitiva si è fatta attendere - l’ultimo prototipo risale infatti al 2010 -, ma ora si affretta a farle compagnia la variante cattiva, alias CLS 63 AMG Shooting Brake. La meccanica non si discosta da quella dell’omonima berlina-coupé, con un V8 di 5,5 litri, 525 CV e 700 Nm, che diventano rispettivamente 557 e 800 con l’adozione del kit AMG Performance. La trasmissione si affida al cambio a 7 rapporti AMG Speedshift MCT e nel ciclo combinato il consumo dichiarato è di 10,1 l/100 km, per emissioni di 235 g/km. Le prime foto sono comparse sul sito tedesco della casa dalla Stella a Tre Punte, come antipasto dei prossimi scatti.