La berlina LE concept del 2012 non avrà seguito, i giapponesi punteranno su auto con maggiori volumi di vendita

Il vicepresidente di Infiniti Americas, Michael Bartsch ha annunciato qualcosa che era già nell'aria: il progetto di automobile elettrica con il marchio Infiniti è stato accantonato. L'auto era quasi pronta: una grande berlina con motorizzazione solo elettrica, anticipata al Salone di New York del 2012 con la Infiniti LE concept, che avrebbe dovuto diventare un'auto di serie proprio nel 2015. Già l'ex vice-presidente di Nissan, Andy Palmer, aveva però confermato un ritardo nella messa a punto delle batterie e del sistema di ricarica, oggetto di una rivisitazione in chiave più moderna.


Ora la notizia dell'abbandono del progetto, in favore di una scelta pragmatica: meglio concentrarsi su modelli con alti volumi di vendita, piuttosto che su una vettura di nicchia. I dati dichiarati per il prototipo anticipavano di una potenza di 134 CV e una coppia massima di ben 325 Nm, che potevano garantire anche un buono spunto in accelerazione. Tuttavia, le batterie agli ioni di litio non consentivano un'autonomia superiore ai 161 km. L'ottimismo, insomma, sulla motorizzazione elettrica di massa a breve termine è svanito: come soluzione più concreta si punta piuttosto all'evoluzione dei sistemi ibridi

Infiniti LE Concept

Foto di: Daniele Pizzo