Prime impressioni del prototipo che anticipa l’aspetto dei prossimi modelli Opel

Aggressiva, elegante, con due enormi porte ad apertura alare che fanno sognare. Ma con il prototipo Opel Monza Concept la casa tedesca fa vedere al Salone di Francoforte (12-22 settembre 2013) cosa ci possiamo aspettare in futuro da auto come la Opel Corsa, per esempio, che è ancora uno dei modelli più venduti in Europa. Si cominicia da un frontale molto basso e largo, che già si è intravisto sulla piccola Opel Adam ma che si diffonderà sempre di più in tutta la gamma, assieme un mix particolare tra forme spigolose e arrotondate.

Gli spigoli del frontale si alternano infatti alle superfici lisce della fiancata e della coda, ma è soprattutto la fiancata a colpire per le sue porte incernierate sul tetto. Come ogni prototipo che si rispetti è l’abitacolo a stupire: la plancia è ricoperta da un unico schermo flessibile con 18 proiettori a LED e grafica 3D e poi c’è tanto spazio, anche per dei grandi sedili fatti di pelle e legno. Voglia di futuro anche sotto il cofano, dove c’è il nuovo motore Opel SIDI 1.0 3 cilindri turbo alimentato a gas metano e accoppiato a un motore elettrico. Si tratta quindi di un’auto ibrida a metano, una tecnologia che promette molto bene in termini di riduzione dell’inquinamento: speriamo di vederla su molte auto, in futuro.

Salone di Francoforte, a tu per tu con le Opel di domani: Monza Concept [VIDEO]

Foto di: Giuliano Daniele