Passando da SUV a crossover, è diventata più spaziosa. Il 1.6 diesel è economico, l'insonorizzazione migliorabile

Ci sono tanti modi di fare una torta, mischiando tra loro ingredienti diversi e in quantità diverse. E il "cuoco" della Nissan X-Trail ha deciso di cambiare, rinunciando a un po' di doti da fuoristrada per fare una macchina più spaziosa e adatta a viaggiare. E che, volendo, può avere 7 posti. Il tutto offrendo solo un motore, relativamente piccolo (1.6 turbodiesel), al posto del 2.0 del modello precedente e dando la possibilità di scegliere anche una versione senza trazione integrale 4x4. Operazione riuscita, dunque? Da capire, in questa prova del #perchécomprarla.


Pregi e difetti


Per chi ha una famiglia numerosa, o usa spesso l'auto per lavoro o nel tempo libero con attrezzature ingombranti, la X-Trail è una buona scelta in termini di spazio. E con le quattro ruote motrici non ci sono problemi nemmeno in salita con la neve o su strade sterrate. Il 1.6 diesel da 130 CV riesce poi a cavarsela come prestazioni, nonostante la cilindrata relativamente bassa per un'auto di queste dimensioni. Cosa che peraltro permette di ridurre il costo della assicurazione. L'erogazione invece è un po' ruvida e in viaggio passa nell'abitacolo qualche frusscio dalla zona del montante anteriore e dello specchietto. Per tutto il resto, potete farvi un'idea guardando il video.


Qual è la migliore?


Il 1.6 turbodiesel è l'unico motore disponibile, mentre fra gli allestimenti può andar bene quello intermedio Acenta, meglio se con trazione integrale. I prezzi partono quasi 28.000 euro, con un listino che trovate qui sotto l'articolo. E con il nostro Trovauto potete capire quali altre concorrenti dirette e modelli alternativi, paragonabili per caratteristiche o prezzi, ci sono sul mercato.

Nuovo Nissan X-Trail, prezzi da 27.500 euro

Foto di: Fabio Gemelli