Al Nurburgring, l'americana segna 7 minuti 32,9 secondi. Un risultato storico se confermato

Il Nurburgring non è un tracciato come tutti gli altri. Le sue curve sono cariche di storia, tragica alle volte, e impegnano all’estremo piloti e macchine. Per questo, andare forte lì, significa andare forte ovunque ed è motivo di vanto per ogni Costruttore piazzare una propria creazione nelle parti alte della classifica. Ne è nata una “guerra”, tra le Case, a chi gira più veloce, che oggi si arricchisce di un nuovo capitolo scritto dalla Mustang Shelby 350GT R. E’ stata presentata da poco a Detroit, ma gli americani non hanno perso tempo e l’hanno portata nell’"Inferno Verde" dove, pare, abbia staccato il tempo di 7 minuti 32,9 secondi.


Abbiamo scritto "pare" perchè il risultato non è stato ancora confermato ufficialmente, ma in rete, soprattutto oltreoceano, gli appassionati del genere (e dei numeri) si sono scatenati. Innanzitutto perchè la Mustang batterebbe la Camaro Z28, una delle sue storiche rivali che ha percorso le 172 curve della pista in 7 minuti e 37,49 secondi. Ma non è finita: la Mustang sarebbe più veloce della Porsche GT3 RS (7:33) e, udite udite della Ferrari 458 italia (7:32.92). I dati tecnici della vettura non sono ancora stati dichiarati, ma è probabile che per staccare un tempo del genere, il 5.2 V8 aspirato eroghi ben più dei 500 CV della versione di serie. Si sa che il cambio è un sei marce, rigorosamente manuale, e che per limare secondi dal cronometro, l'auto è stata allegerita eliminando dall'abitacolo il climatizzatore e sedili posteriori.


Toccherà pazientare qualche giorno per saperne di più. Intanto preparatevi psicologicamente allo smacco: una muscle cars può essere più veloce di una sportiva europea fra le curve. Almeno al Nurburgring.

Ford Shelby GT350R, la Mustang più sportiva