Il gruppo tedesco punta a produrre 10 diversi modelli della “piccola”

Entro la fine del 2015 il gruppo BMW investirà 250 milioni di sterline (oltre 315 milioni di euro al cambio attuale) negli stabilimenti inglesi di MINI. L’annuncio della nuova iniezione di capitali, di cui beneficeranno gli impianti di assemblaggio di Oxford, il reparto stampaggi di Swindon e la fabbrica motori di Hams Hall, è stato dato congiuntamente da Vince Cable (Business Secretary dello stabilimento MINI di Oxford) e Harald Krueger, membro del consiglio d’amministrazione di BMW Group. Il nuovo investimento si va ad aggiungere ai 500 milioni di sterline già annunciati lo scorso anno e porta il totale degli investimenti in MINI dal 2000 a oggi a quota 1,75 miliardi di sterline (oltre 2,2 mld di euro). La decisione di incrementare i fondi alla produzione britannica deriva dalla volontà dichiarata di “Supportare le strategie di crescita internazionale del marchio MINI e i programmati incrementi di vendita di una gamma che a medio termine sarà composta da 10 diversi modelli”.