Proposta per una "barchetta" superleggera

Stuzzicanti foto e dettagli tecnici annunciano l'arrivo al Salone di Francoforte della Mazda MX-5 Superlight Concept, esemplare unico che intende mostrare le possibilità di sviluppo offerte dalla roadster più venduta al mondo. Si chiama Superlight e già questo lascia intuire l'operazione di alleggerimento che c'è dietro questa speciale spider senza parabrezza, originata da una vettura che già nel suo patrimonio genetico ha i cromosomi della leggerezza, della semplicità e del piacere di guida.

Con l'idea di mostrare quanto può essere leggera un'auto moderna, il capo del design europeo Mazda, Peter Birtwhistle, si prepara a spiegare al mondo la nuova MX-5 Superlight Concept, privata totalmente di capote e dotata di una copertura aerodinamica posteriore (tonneau cover) che ingloba nella sua forma i poggiatesta e i roll bar di sicurezza. Al grido di "vogliamo qualcosa di radicalmente diverso", il centro Ricerca e Sviluppo con sede a Oberursel (Germania) ha provveduto anche a modificare l'abitacolo, aggiungendo sedili sportivi a guscio e togliendo l'aria condizionata e ogni altro elemento non funzionale alla dinamica del veicolo. Della originaria MX-5, oltre alla piattaforma e parte della scocca, è rimasta la strumentazione, affiancata da un nuovo pulsante di avviamento.

Per il motore si è andati sul sicuro, utilizzando il fidato MZR di 1,8 litri di cilindrata e 126 CV di potenza massima. L'abbinamento con il cambio automatico 5 marce e un peso complessivo di 995 chilogrammi (contro i quasi 1.100 chilogrammi della roadster di serie) permette alla "Superlight" di passare da 0 a 100 km/h in 8,9 secondi, vale a dire mezzo secondo in meno della MX-5 dotata dello stesso motore. Grazie alla cura snellente, questa Concept si concede il lusso di migliorare le prestazioni e ridurre consumi ed emissioni, scesi rispettivamente a 6,3 l/100 km e 150 g/km di CO2 dagli originari 7,3 l/100 km e 174 g/km. A livello ruote si è optato per quattro cerchi da 17" calzati da pneumatici 205/45 e frenati da dischi (ventilati davanti e pieni dietro) da 300 e 280 millimetri di diametro.

Mazda MX-5 Superlight Concept

Foto di: Fabio Gemelli