5.600 euro di sconto per rafforzare la presenza sul mercato della 4 posti elettrica Range Extender della casa tedesca

Alcune case automobilistiche hanno puntato con un certo anticipo alla mobilità elettrica, proponendo soluzioni elettriche al 100% oppure le cosiddette "range extender", con un motore termico che ha lo scopo principale di ricaricare le batterie. E' quest'ultimo il caso della Opel Ampera, che ora punta ad un incremento delle vendite attraverso un riposizionamento di prezzo, diminuito per l'Italia a 39.900 euro (IPT esclusa), 5.600 meno di prima. La riduzione del prezzo è stata decisa per alcuni mercati europei, proprio con lo scopo di rendere sempre più popolare e appetibile questo tipo di auto di natura ecologica.

La Opel Ampera, con la sua carrozzeria a tre volumi, offre un abitacolo ampio a quattro posti, con 80 km percorribili in modalità solo elettrica, e oltre 500 km in modalità bi-fuel, con l'intervento del motore a benzina 1,4 litri, senza necessità di ricarica. Sul mercato dall'inizio del 2012, la Ampera ha ricevuto da Opel alcune modifiche ai processi di produzione, resi più snelli, e con risparmi sull'acquisto della componentistica, che hanno permesso di contenere i costi. L'annuncio della riduzione del prezzo della Ampera è stato fatto dal CEO di Opel Karl-Thomas Neumann al congresso ZEIT di Francoforte, conferenza per operatori sulla mobilità del futuro.

Opel Ampera, la berlina del futuro presente

Foto di: Alessandro Lago