Nuove grafiche, appendici in carbonio e un triplo scarico dal sound esagerato

Il tuner giapponese Rowen International ha affrontato una delle sfide più difficili per chi elabora: un kit dedicato alla Ferrari 458 Italia. Difficile, perché occorre sempre confrontarsi con un progetto che esprime già altissimi livelli di tecnologia, e un design sportivo ed elegante (qui di Pininfarina) in cui nulla è lasciato al caso. La scelta di Rowen International è stata quella di rendere evidente il proprio "segno" sulla supercar italiana. Si parte dalla carrozzeria: su una base bianca, ci sono inserti e decals nere, quasi dei tratti a china lanciati dal vento che, coerenti o meno con il contesto, non passano certo inosservati.


Tutt'altro che discrete sono anche le appendici aerodinamiche nella zona inferiore, con un bianco diverso rispetto a quello della carrozzeria, dallo splitter alle minigonne molto sporgenti (e dai tratti decisi); dietro dominano lo spoiler all'estremità della coda e il paraurti con nuovo diffusore, e con "alette" inferiori in carbonio distribuite per tutta la larghezza della coda. Altra novità, i grandi cerchi in lega con 5 razze doppie da 21". Il tuner giapponese si è però concentrato su un altro elemento del proprio kit: l'elaborazione "sonora". L'inedito triplo scarico sportivo, con i terminali in bella vista al centro, produce una sonorità è molto intensa, sicuramente mai stata sentita su una 458 Italia di serie. Una chicca per gli amanti del genere.

Ferrari 458 Italia by Rowen International, kit esuberante

Foto di: Sergio Chierici