200 CV ecologici grazie al sistema ibrido diesel/elettrico

Sportiva, ma anche ecologica. La RCZ che sarà presentata ufficialmente al prossimo Salone di Francoforte potrebbe rientrare nel programma di "ibridizzazione" della gamma che Peugeot introdurrà sul mercato nel corso 2011. Ecco perchè già a Francoforte sarà esposto un prototipo di RCZ "Hybrid4", equipaggiato cioè con il sistema di propulsione diesel HDi + elettrico che il Gruppo PSA sta sviluppando negli ultimi anni.

Sotto il cofano della seducente 2+2 francese c'è dunque un 2.0 litri HDi da 163 CV coadiuvato da un motore elettrico sul retrotreno capace di 37 CV per una potenza complessiva di 200 CV e una coppia di 300 Nm e 200 Nm, rispettivamente sull'asse anteriore e quello posteriore. La trazione è dunque integrale.

Le prestazioni teoriche non sono state comunicate, ma si parla di "un dinamismo in linea con il posizionamento del veicolo", per quanto un'RCZ con un tale meccanica dovrà scontare un inevitabile aggravio di peso. Sono eccellenti invece i valori di consumi di carburante ed emissioni inquinanti: 3,7 l/100 km (nel ciclo combinato) o 95 g/km di CO2.

Peugeot RCZ HYbrid4