215 milioni di euro per un nuovo centro di ricerca e sviluppo

L'India continua ad essere uno dei principali poli d'attrazione per gli investimenti automobilistici. L'ultima trance milionaria arriva dalla Suzuki, che ha deciso di realizzare un nuovo centro di ricerca e sviluppo a Rohtak, vicino a Delhi, che costerà 15 miliardi di rupie, pari a circa 215 milioni di euro. Una spesa che servirà al Costruttore giapponese per rafforzare la propria posizione in quel mercato, dove detiene quasi il 50% di quota attraverso la propria controllata Maruti Suzuki India Ltd..

Nel nuovo centro, come riportato dal quotidiano giapponese Nikkei, saranno progettati sia i modelli destinati al mercato indiano che all'esportazione e sarà possibile metterli alla prova lungo piste realizzate con diverse tipologie di tracciato. I laboratori saranno anche indoor e non mancherà l'ormai consueta galleria del vento con un centro per i crash test riservati ai dispositivi di sicurezza. A completamento della struttura ci saranno i laboratori per le emissioni e le unità per le validazioni e i collaudi sulla componentistica.