Le 2 porte sportiveggianti avanzano

In questo 2009 l'ultima tendenza stilistica seguita dai vari costruttori automobilistici sembra proprio quella di proporre nuove vetture coupé, soprattutto nel segmento delle compatte e delle medie. Fra veicoli di serie e concept che prefigurano possibili mezzi di produzione, gli esempi più recenti vengono dalla MINI Coupé Concept e dalla Peugeot RCZ. Se la prima sembra avere pochi sbocchi produttivi come versione biposto della già popolare MINI, la RCZ è invece pronta a calcare il palcoscenico del Salone di Francoforte proponendosi come affascinante e filante 2+2 su base Peugeot 308. Sintomatico a tal riguardo è poi il fatto che un marchio popolare come Seat abbia deciso di attribuire il nome SportCoupé alla sua Ibiza 3 porte.

Se a queste novità aggiungiamo la recentissima presentazione della Citroen DS3, versione raffinata e "quasi coupé" della C3, otteniamo già un piccolo fronte di auto all'avanguardia che intendono creare una nuova tendenza. Senza voler tornare quindi agli anni di Opel Tigra, Ford Puma e Fiat Coupé, quando le piccole coupé nascevano a ritmo continuo come derivate dalle utilitarie più popolari, l'idea di una vettura a due porte dall'immagine sportiva comincia a farsi largo nei piani delle grandi case produttrici. Merito di questa rinascita, semmai questa tipologia di auto ha conosciuto una vera crisi negli ultimi anni, è probabilmente anche di Audi TT; questa è stata capace, sia con la prima che con la seconda serie, di svecchiare il concetto e l'immagine della coupé, aprendo la strada a valide realizzazioni come la Volkswagen Scirocco e l'Alfa Romeo Brera.

Che si tratti di una moda temporanea o dell'inizio di una vera e propria ondata di nuove coupé solo il tempo e le reazioni del mercato ce lo potranno dire. Resta il fatto che questi piccoli segnali di vivacità da parte dei centri stile e marketing possono dare l'idea di un'industria che tenta di esorcizzare e allontanare una crisi profonda come non mai.

MINI Coupé Concept

Foto di: Fabio Gemelli