Fibra di carbonio e 54 CV in più per la supercar che verrà prodotta in soli sei esemplari

Il tuner tedesco Mansory ha presentato la sua ultima creazione: si tratta della Lamborghini Aventador Carbonado, realizzata sulla base della Lamborghini Aventador LP 700-4 e che verrà prodotta in sei esclusivi esemplari. Per il body kit dell'auto, come suggerisce anche il nome delle vettura, è stato fatto largo uso della fibra di carbonio, utilizzata per il paraurti frontale, lo spoiler, il tetto, le appendici ed il diffusore posteriore. Completano l'allestimento i cerchi in lega (anch'essi in fibra di carbonio) da 20" all'anteriore e da 21" al posteriore, gommati rispettivamente con pneumatici da 255/30 e 345/25.

Il tuner teutonico non si è limitato soltanto alle modifiche estetiche dell'auto: grazie ad una attenta rimappatura della centralina e all'installazione di uno scarico ad altre prestazioni, Mansory è riuscito ad aumentare la potenza del V12 fino a 754CV con la coppia massima che passa da 690 Nm a 750 Nm. In questo modo la Lamborghini Aventador Carbonado riesce ad accelerare da 0 a 100km/h in 2,8 secondi toccando i 355km/h. Anche gli interni hanno ricevuto un trattamento speciale che include un volante in fibra di carbonio completamente rivisto, pedali in alluminio con rivestimento anti-scivolo e pelle, utilizzata sia per i sedili sportivi che per la consolle centrale.

Lamborghini Aventador Carbonado by Mansory