L'ultima delle 450 supercar sarà svelata al Salone, ma per la sua erede occorrerà attendere qualche anno

L'ultima Bugatti Veyron, l'esemplare numero 450, sarà svelata in occasione del prossimo Salone di Ginevra (5-15 marzo 2015) e segnerà il capitolo finale per la supercar stradale più potente e veloce di sempre. Dopo aver prodotto 300 coupé e 150 versioni con tetto apribile della Veyron la Casa alsaziana del Gruppo Volkswagen mette quindi la parola fine sulla produzione di una delle automobili più famose e controverse degli ultimi anni, raffinata, costosa e velocissima, ma capace di far perdere a Bugatti alcuni milioni di euro per ogni esemplare venduto. La linea produttiva della Veyron verrà quindi chiusa entro il 2015, dieci anni dopo l'assemblaggio dei primi esemplari, ma prima di poterne vedere l'erede occorrerà attendere qualche anno.


L'esemplare finale della Bugatti Veyron Grand Sport Vitesse, di cui ancora non si conoscono i dettagli, sarà di certo una versione speciale realizzata secondo le specifiche del ricco cliente (o magari destinata al museo Autostadt), ma l'ad Wolfgang Dürheimer che ha anticipato questa presentazione ginevrina ai tedeschi di Auto Motor und Sport non ha aggiunto altri particolari. Riguardo invece all'arrivo di una sostituta per la Veyron entro il 2016 lo stesso Dürheimer ha detto che i tempi di sviluppo di un nuova hypercar di questo tipo non seguono le dinamiche delle altre automobili e che quindi la creazione di un'altra "opera d'arte" Bugatti ha bisogno di scadenze più lunghe. L'unica certezza è che la futura Veyron dovrà essere "migliore sotto ogni punto di vista".

Bugatti Veyron Grand Sport

Foto di: Andrea Farina