Accordo tra i due gruppi per una derivata dalla i-MiEV con i marchi Peugeot e Citroen

Mitsubishi e PSA Peugeot Citroën hanno stretto l'accordo definitivo che consentirà di commercializzare in Europa da ottobre del 2010 con entrambi i marchi francesi un piccola auto elettrica, basata sulla

i-MiEV che già è disponibile in Giappone e uscirà in contemporanea alle transalpine in Europa. L'accordo, firmato oggi a Parigi da Osamu Masuko, CEO di Mitsubishi Motors Corporation e Philippe Varin, CEO di PSA Peugeot Citroën, finalizza una lettera di intenti siglata lo scorso marzo e va a completare altri accordi esistenti tra i due gruppi tra i quali la condivisione della piattaforma del Mitsubishi Outlander per la Peugeot 4007 e la Citroen C-Crosser, lo scambio del motore Diesel 2,2 litri francese e infine la joint-venture (70% PSA e 30% Mitsubishi) per una vettura di segmento C e un nuovo SUV che saranno prodotti congiuntamente nello stabilimento, in via di costruzione, di Kaluga a 180 km da Mosca.

Per Mitsubishi un modo per ridurre i costi industriali del proprio progetto elettrico rendendolo sia più profittevole sia accessibile nei costi al cliente finale, per PSA un altro tassello nel processo di elettrificazione che prevede la Peugeot 3008 Hybrid4 nel 2010 (presente al Salone di Francoforte in forma praticamente definitiva), la prossima Citroën DS5 HYbrid4 nel 2011 e un Plug-In HYbrid4 nel 2012. Tutte secondo la ricetta ibrido-Diesel che il gruppo francese è intenzionato a perseguire.

Mitsubishi: inizia la produzione della i MiEV