Primi chilometri in pista per il muletto della coupé bavarese da 500 CV che debutterà in pista nel 2016

Arrivano le prime conferme da BMW: sono iniziati i collaudi della M6 GT3. L'auto è da poco uscita dalla fabbrica di Dingolfing, in Germania, per i primi test, in attesa di confrontarsi con le avversarie del campionato FIA e nelle gare Endurance del 2016. Le immagini del muletto avevano già fatto una prima comparsa la rete e ora la notizia è stata ufficializzata: con precisione teutonica, i bavaresi informano che il prototipo è sceso in pista per i primi giri di prova alle ore 14:00 dello scorso 8 febbraio, guidata dal pilota tedesco Jorg Muller. Della nuova macchina sappiamo che il punto di partenza è la M6 di serie, con l'introduzione delle modifiche nate dall'esperienza in questi ultimi anni nelle gare Endurance e GT.


Primo oggetto di attenzioni è sicuramente il poderoso motore V8 4.4 TwinPower Turbo, che sulla GT3 eroga una potenza di oltre 500 CV. Il peso complessivo non supera i 1.300 kg. Rimane l'architettura transaxle, mentre il cambio è un sequenziale racing a 6 marce; la carrozzeria ha ricevuto affinamenti aerodinamici in galleria del vento, mentre l'abitacolo è provvisto di una specifica cella di sicurezza, approvata dalla FIA. Muller ha percorso soltanto pochi chilometri, per un test iniziale che si è svolto senza intoppi, ed è rimasto favorevolmente impressionato soprattutto dalla risposta del motore; ora avranno inizio i test, che dovranno verificare anche l'affidabilità sulle lunghe distanze. E nel frattempo BMW, oltre agli impegni ufficiali di BMW Motorsport, sta contattando i Team Clienti internazionali private per la fornitura delle prime M6 GT3.

BMW M6 GT3, nuova arma tedesca da competizione