Il Conti.eContact ha una bassa resistenza al rotolamento per permettere percorsi più lunghi

Le auto elettriche si stanno lentamente facendo strada. Tra gli ostacoli principali alla loro diffusione ci sono, come sappiamo, il prezzo di listino ancora piuttosto alto e la rete infrastrutturale di ricarica, ancora poco sviluppata. Anche l’autonomia è un dato fondamentale quando si parla di questo tipo di auto ed i produttori di pneumatici stanno facendo la loro parte. Continental ha prodotto due gamme di pneumatici dedicate, entrambe chiamate Conti.eContact, che, avendo una resistenza al rotolamento ridotta, promettono percorsi più lunghi (si consuma meno energia e si va più lontano).


Nello specifico, il Conti.eContact di diametro 20 pollici per auto elettriche consente una resistenza al rotolamento del 30% e oltre più bassa rispetto a quella di un qualsiasi altro pneumatico. Il Conti.eContact da 17 e 18 pollici per le ibride può arrivare al 20% in meno nella riduzione della resistenza al rotolamento, ma può anche equipaggiare auto potenti e SUV. Entrambi questi pneumatici sono adatti al bagnato e all’asciutto, ma non sono invernali, quindi se ci si muove sulle strade dove sono in vigore le ordinanze occorre verificare che siano catenabili (i casi sono diversi da modello a modello). Gli pneumatici della serie Conti.eContact hanno già ottenuto l’approvazione in primo equipaggiamento da Volkswagen e Renault, e Continental ritiene di poter ottenere ulteriori omologhe da altre case nel corso dell'anno.