Testata una particolare vernice spray che assorbe i raggi ultravioletti e rimane luminosa fino a 10 ore

L'auto che si illumina al buio? Non si tratta di un modellino o di un veicolo per un film, esiste davvero ed è un'auto elettrica: la Nissan Leaf. Per il momento si tratta solo di un prototipo, ma perfettamente funzionante. La carrozzeria è ricoperta con una particolare vernice che è in grado di assorbire i raggi UV e di rilasciare energia al buio. Nissan non è nuova a queste sperimentazioni sulle vernici, che forse troveremo presto tra le vetture di serie: l'ultima creazione è stata, ad esempio, la vernice autopulente, ma ci sono allo studio altre novità.


Sulla Leaf che si illumina è stata applicata una vernice inedita, sviluppata insieme ad Hamish Scott, l'azienda che ha brevettato Starpath, un particolare tipo di manto stradale che di notte simula l'effetto di stelle luminose. Il rivestimento spray è realizzato con vari materiali, tra cui l'alluminato di stronzio, solido, privo di odori e dall'elevata luminosità. Una volta assorbiti i raggi UV durante il giorno, la vernice può poi ridistribuire la luce durante la notte per un tempo tra le 8 e le 10 ore. Secondo i tecnici giapponesi, la vernice potrebbe essere commercializzata proprio in forma di spray: una volta passata sulla carrozzeria, la sua durata è stimata in 25 anni, più della durata media del parco circolante in Italia.