L’ultima versione sportiva della compatta giapponese promette un tempo record grazie ai 280 CV dal suo 2.0 turbo

La dicitura Type-R, in casa Honda, è sinonimo di motori da urlo e di prestazioni. Al Salone di Francoforte (12-22 settembre 2013) a debuttare è la Honda Civic Touer, ovvero la variante station wagon della famiglia, ma già sono state rilasciate le prime informazioni della nuova Honda Civic Type-R. Sotto i muletti in prova sul circuto del Nurburgring c’è un motore turbo a iniezione diretta di benzina 2 litri di cilindrata, accreditato di 280 CV. L’obiettivo di quest’auto è quello di diventare la trazione anteriore più veloce dell’inferno verde, battendo la Renault Megane RS con il suo tempo di 8’e 08”.

Manabu Nishimae, Presidente di Honda Motor Europe ha ammesso che “il team di sviluppo ha da poco concluso una settimana di test al Nurburgring, dove è già stato fatto registrare un tempo molto vicino al record”. Contribuisce alla realizzazione di questo record il pilota italiano WTCC Gabriele Tarquini, che sta guidando i prototipi dell’auto che debutterà come modello di serie nel 2015, accanto alla supersportiva Honda NSX e a un inedito SUV compatto basato sulla piattaforma della futura Honda Jazz. In serbo anche tre sistemi ibridi di complessità crescente: a uno, a due e a tre motori elettrici: quest'ultimo, denominato Sport Hybrid SH-AWD (Super Handling All Wheel Drive), verrà impiegato proprio sulla NSX.

Nuova Honda Civic Type-R, la trazione anteriore più veloce al Nurburgring

Foto di: Giuliano Daniele