Trucchi, segreti e consigli per la regolazione perfetta del sedile

Non c'è guidatore sicuro e consapevole senza una posizione al volante ergonomica. Che significa? Che tutto deve essere ben regolato - in base prima di tutto alla statura di chi guida - per fare in modo che gli interventi sulla pedaliera e sul volante siano tempestivi. Non solo: ci si deve anche mettere nella posizione più adatta in termini ergonomici in modo che stare alla guida non affatichi muscoli e articolazioni. Perché si sa, la fatica fisica "annebbia" i riflessi e i tempi di reazione devono sempre essere ridotti al minimo, ancor di più quando si viaggia su fondi a bassa aderenza.


In questa lezione della OmniAuto.it School Snow si parla dunque di regolazioni: dello schienale, che deve essere verticale ma non troppo; del piantone di sterzo, preferibilmente in alto e verso il sedile, se come sulla Kuga è dotato di regolazione in profondità; del sedile: premendo la frizione il ginocchio deve rimanere un minimo flesso; di altezza della seduta: la visibilità viene prima di tutto, ma senza esagerare: è bene non alzarsi troppo per evitare di sentire poco i movimenti della vettura sulla neve.