I test sulla versione europea della coupé GM servono per adattarne le caratteristiche alle nostre strade e abitudini di guida

Se c'è un punto di riferimento per la valutazione delle performance delle automobili, anche in fase di progettazione, questo è sicuramente il Nurburgring, il celebre e storico circuito tedesco. Le case automobilistiche lo tengono come punto di riferimento, in alcuni casi costruendo accanto anche centri di ricerca e sviluppo, e provano tutte le novità tecniche di produzione. Un'auto americana dalla natura sportiva come la Chevrolet Corvette, nell'ultima generazione denominata Corvette Stingray e nella versione destinata al mercato europeo, non poteva rinunciare ad un test nel circuito tedesco a pochi mesi dall'inizio delle vendite nei mercati del nostro continente.

I test stanno riguardando la Corvette Stingray nella versione coupé, con lo scopo di verificare soprattutto le impostazioni di sospensioni e sterzo: il motivo è che le strade europee sono di tipo molto diverso, e con caratteristiche particolari rispetto a quelle statunitensi; cambiano anche le normative e soprattutto le abitudini di guida. Gli esemplari di Corvette Stingray sottoposte ai test europei sono due, e vengono messi alla prova su un gran numero di percorsi, secondo il programma di controllo qualità previsto da GM, guidato dal responsabile tecnico di Chevrolet Europe Patrick Herrmann.

Nuova Chevrolet Corvette Stingray

Foto di: Fabio Gemelli