Sulla pista di Balocco il collaudatore Ferrari mette di traverso la supercar compatta, apprezzandone l’ “handling fantastico” e l’accelerazione laterale

Che l’Alfa Romeo 4C sia una supercar compatta e unica nel suo genere lo si intuisce già solo leggendo la scheda tecnica: telaio monoscocca in fibra di carbonio, motore 1750 Turbo Benzina da 240 CV in posizione centrale, trazione posteriore e cambio 6 marce doppia-frizione a secco, 4 kg/CV, 4,5 secondi da 0 a 100 km/h, 258 km/h di velocità massima, 137 CV/litro e ben 1,2 g di decelerazione in frenata. Numeri di tutto rispetto che fanno intuire quanta sportività ci sia in questo prodotto di nicchia che apre, si spera, una nuova era di piccole “cattive” del Biscione.

A darcene una conferma visiva c’è ora la video prova di Giancarlo Fisichella, pilota collaudatore Ferrari, che mette di traverso l’Alfa Romeo 4C e sembra divertirsi molto fra i cordoli della pista di Balocco. L’ex pilota di Formula 1 descrive la biposto italiana parlando di una “posizione di guida impeccabile” e di un “handling fantastico”. Particolarmente apprezzate dal pilota romano sono poi l’appoggio in curva, l’accelerazione laterale, il basso rollio, la grande compattezza e il rombo del motore, doti per cui Fisichella fa i complimenti ai tecnici Alfa Romeo.

Fotogallery: Alfa Romeo 4C è la prima Alfa a tornare negli USA