Al debutto la versione rinnovata dell'ammiraglia BMW, con prezzi tra 84.400 e 155.700 euro

La BMW Serie 7 restyling propone lievi modifiche estetiche, nuovi sistemi di infotainment e ausilio alla guida, e motori più efficienti e parchi nei consumi. I suoi prezzi partono da 84.400 euro per la 730d Eletta e arrivano fino a 149.500 per la 760Li Eccelsa, la versione “lunga” dotata del V12 da 544 CV. Debuttano nella gamma i modelli 730d xdrive (da 87.800 euro), 750d xdrive (da 108.800 euro) e Active Hybrid 7, offerta a 95.700 euro; nella versione lunga 5.219 mm, invece, debutta la 750Ld xdrive, da 155.700 euro per l'allestimento Eletta.

Tanti gli accessori di serie per l'ammiraglia BMW, con possibilità praticamente infinite di personalizzazioni a pagamento; tra le novità troviamo i sistemi Driving Assist (700 euro) e Driving Assist Plus (2.600 euro), i fari adattivi a Led (2.550 euro), il Bang&Olufsen High-End Surround System (5.050 euro), il sistema di intrattenimento per i sedili posteriori professional (2.600 euro), e il sistema di intrattenimento Professional con iDrive Control (3.000 euro), oltre al display con strumentazione multifunzionale (650 euro). La nuova BMW Serie 7, dunque, si posiziona nella medesima “forbice” di prezzi delle dirette concorrenti: la Audi A8 costa qualcosa meno, partendo da 76.300 euro per la V6 3.0 TDI tiptronic, per arrivare ai 143.400 della W12 quattro tiptronic Lunga, mentre la Mercedes Classe S parte da 77.278 euro per la S 250 CDI Elegance, fino ai 168.152 della S 600 V12 Lunga Avantgarde V12, escludendo le sportive S65 AMG che raggiungono i 244.557 per la versione Performance Lunga.

BMW Serie 7 restyling: l’ammiraglia sportiva, anche a gasolio