650 CV per la superberlina bavarese in "salsa" italiana

La Romeo Ferraris, dopo aver realizzato una BMW M3 E92 con oltre 560 cavalli, ha studiato un programma prestazionale per la M5 F10 e il suo propulsore Twin Turbo da 4,4 litri che permette alla superberlina bavarese di superare con il pacchetto completo i 650 cavalli. Il primo step prevede l'installazione di un modulo aggiuntivo che incrementa la potenza e la coppia senza modificare l'elettronica di serie. Il modulo viene infatti inserito all'interno del vano motore e collegato alla centralina di serie con appositi cablaggi in modo da "dialogare" con quest’ultima e consente di variare i parametri necessari all'ottenimento dell'incremento senza dover modificare il software originale. Grazie a questa soluzione è possibile rimuovere il modulo ad esempio in occasione di un qualsiasi tagliando in una concessionaria della rete ufficiale. L’incremento è di 75 cavalli e 88 Nm di coppia

Il secondo step abbina al modulo aggiuntivo un impianto di scarico ad alte prestazioni sviluppato dai tecnici della Romeo Ferraris composto da downpipe senza pre-catalizzatore, centrale con catalizzatore metallico 200 celle e terminale sportivo con finali in titanio. Il risultato è un sound aggressivo e prestazioni elevatissime, grazie ai 97 cavalli in più rispetto a quelli di serie e all’incremento di 110 Nm della coppia massima. L’installazione del solo impianto di scarico garantisce un incremento di 22 cavalli. Completano il pacchetto l’assetto completamente regolabile che migliora l’handling della vettura e consente di modificare i parametri di altezza e rigidità.

BMW M5 Romeo Ferraris

Foto di: Daniele Pizzo