Koenigsegg, produttore svedese di supercar da oltre 400 km/h, balzato ultimamente all'onore delle cronache per l'acquisizione di Saab, ha appena annunciato l'arrivo di una serie speciale della CCXR chiamata Trevita, nome che deriva dall'abbreviazione di una espressione svedese traducibile come "tre bianche". Tre saranno infatti gli esemplari della CCXR Trevita, presentata al Salone di Francoforte come la più rara delle Koenigsegg.

La particolarità di questa supercar è la nuova carrozzeria "Koenigsegg Shimmering Diamond Weave" in fibra di carbonio con finiture speciali che ricordano la luminosità dei diamanti, ottenuta con un sofisticato processo interamente sviluppato presso la sede Koenigsegg di Angelholm, in Svezia. La vettura è anche dotata di una doppia ala in fibra di carbonio, di un inedito sistema di scarico, freni carbonceramici con ABS e sistema di sollevamento idraulico e sistema di infotainment.

Il propulsore che spinge la Trevita è quello delle CCXR "normali", cioè il V8 da 4.8 litri costruito totalmente "in casa", con doppia sovralimentazione a bioetanolo che eroga ben 1.108 CV. Le prestazione elevatissime possono essere riassunte nei 2,9 secondi che ci vogliono per passare da 0 a 100 km/h e nella velocità massima di 417 Km/h.

Koenigsegg Trevita Limited edition