In Gran Bretagna, dove la citycar è l'auto che si deprezza meno: dopo 3 anni vale ancora il 67% del prezzo iniziale

Costantemente ai primi posti nelle vendite di auto nuove in Italia, la Fiat 500 non se la cava affatto male nemmeno all’estero, specie considerando che è sulle strade dal 2007, in un mercato che in media vede un modello vivere 6 anni con un restyling previsto a metà ciclo di vita. La Gran Bretagna, in particolare, si conferma terra di conquista della 500, visto che nella classifica delle auto con il miglior valor residuo stilata da Class Guide la citycar del Lingotto si piazza davanti a tutte.

Dopo 3 anni, infatti, una 500 1.2 da 69 CV vale ancora il 66,7% del suo prezzo d’acquisto, che nell’allestimento Sport venduto nel Regno Unito è di 7.900 euro (per confronto: qui i listini italiani della 500). Per quanto riguarda la versione a cielo aperto, la 500C, il residuale passa a 63,8% dai 7.650 euro iniziali richiesti per lo stesso motore, in allestimento Pop. La simpatica e fortunata piccola torinese continua dunque a riscuotere consensi senza bisogno di rinnovarsi, se non per l’introduzione di nuove colorazioni e altri piccoli allestimenti introdotti di recente con il Model Year 2013.