Quattro porte, 470 CV e tanto lusso. La Panamera è in compagnia

Eccola qua in veste definitiva la Aston Martin Rapide, la quattro porte extra lusso che va a fare compagnia a Porsche Panamera e Maserati Quattroporte in attesa di vedersela con le preannunciate e non ancora concretizzatesi Lamborghini Estoque e Bugatti 16 C Galibier Concept. Dopo un percorso lungo e incerto partito dalla Rapide Concept del 2006, la berlina inglese ha finalmente la possibilità di farsi ammirare nella versione di serie al Salone di Francoforte.

Per Aston Martin si tratta della prima vettura a quattro porte, visto che nel passato questa configurazione era riservata alla marca consorella Lagonda. Fedele alla sua immagine sportiva ed elegante al tempo stesso, la Aston Martin Rapide è in grado di accogliere quattro passeggeri adulti attraverso altrettante portiere ad "ala di cigno" con apertura laterale e in alto. Come sulle coupé Aston Martin, anche sulla Rapide i sedili sono singoli e sportivi, perfetti per sostenere gli occupanti nelle curve più veloci; agli occupanti dei posti dietro è riservato lo stesso trattamento di quelli anteriori, con climatizzazione individuale. Il bagagliaio può accogliere valigie fino al limite dei suoi 301 litri di capacità e all'occorrenza è anche possibile abbattere gli schienali dei sedili posteriori (col semplice tocco di un pulsante) per incrementare il volume fino a 750 litri.

Il V12 di 6 litri, 470 CV a 6.000 giri/min e 600 Nm a 5.000 giri/min offre alla Rapide la necessaria grinta per non sfigurare di fronte alla Panamera, anche se un confronto diretto in pista con la berlina di Stoccarda non vedrebbe probabilmente vincente l'inglese, soprattutto se Porsche mette in campo la versione Turbo. I cultori Aston Martin ribatteranno che la Rapide non è fatta per queste cose e che il suo ruolo è quello di velocissima vettura da trasporti di lusso, magari per chi ha già un'Aston e vuole godersi la sportiva con famiglia al seguito. Ad alternare lo spirito corsaiolo con quello più turistico ci pensa il cambio automatico Touchtronic 2 a 6 marce, specificamente calibrato per la nuova quattro porte e utilizzabile sia in modalità automatica che sequenziale, attraverso i bilancieri in magnesio al volante. L'appuntamento con le prime consegne è fissato per l'inizio del 2010. Il prezzo sarà rivelato a brevissimo a Francoforte.

Aston Martin Rapide

Foto di: Fabio Gemelli