Quattro ruote motrici e V6 sovralimentato da 340 CV per le berline inglesi

Le berline Jaguar si pongono sempre più in competizione con le berline tedesche, anche per quel che riguarda la tecnologia adottata: se prima mancava, ad esempio, la trazione a quattro ruote motrici, ora Jaguar annuncia ufficialmente la disponibilità della trazione integrale AWD nella gamma delle XF e XJ model year 2013, solo per le versioni con guida a sinistra, e anche per il telaio a passo lungo.

TRAZIONE INTEGRALE CONTINUA

Il sistema di trazione integrale Jaguar AWD impiega una frizione multidisco entro la scatola di rinvio alloggiata nel cambio, gestita da un attuatore idraulico. Il sistema normalmente trasferisce la coppia motrice in prevalenza alle ruote posteriori, mentre in condizioni di scarsa aderenza, la coppia viene distribuita sui due assali fino al rapporto 50:50, impedendo in modo attivo lo slittamento delle ruote attraverso il TCCM (Transfer case control module) e in combinazione con DSC e ABS; inoltre, il Jaguar Drive Control permette, in modalità Winter, di preallertare e dare maggior coppia alle ruote anteriori.

STERZO E SOSPENSIONI RIPROGETTATI

Specifiche componenti sono state adottate per le XF e XJ a trazione integrale, con 18 mesi di test specifici in condizioni estreme, a cominciare dalla rivisitazione di sterzo e sospensioni, adattati al nuovo sistema, con l'impiego sulla sola XJ di una nuova barra antirollio, e anche con l'aggiornamento del software di controllo elettronico Adaptive Dynamics, di serie sulla XJ. Numerose le altre modifiche per ospitare il nuovo sistema, come ad esempio un nuovo controtelaio anteriore (con i semiassi anteriori che attraversano la coppa motore per abbassare il baricentro), la traversa e i supporti motore differenti, uno specifico impianto di scarico; nuovi anche presa d'aria, scarico, tubazioni della benzina, carenatura sottoscocca e scudi termici. Esteriormente, invece, è stato aggiunto solo il logo AWD sul cofano posteriore.

SOLO CON IL V6 DA 340 CV

Il motore è uno solo sia per XJ che per XF, il V6 Jaguar sovralimentato con compressore Roots a doppio rotore e a iniezione diretta di benzina, capace di 340 CV a 6.500 giri/min e 450 Nm di coppia massima tra i 3.500 e i 5.000 giri/min; interamente in alluminio, con disposizione longitudinale e dotato di Jaguar Intelligent Start&Stop, è accoppiato al noto cambio automatico ZF Jaguar a 8 marce e con leve al volante. Le prestazioni sono analoghe per entrambe le vetture, con velocità massima autolimitata a 250 km/h, accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,4 secondi e consumo medio di 9,8 litri/100 km, corrispondenti a 234 g/km di CO2.

Jaguar XF e XJ a trazione integrale AWD

Foto di: Sergio Chierici