L’entry level si presenta con il 2 litri diesel da 143 CV e la trazione posteriore

In tempo di crisi e di inarrestabile caro carburanti anche i costruttori tedeschi decidono di aggiungere versioni “entry level” alla loro gamma di vetture e SUV. L’ultimo esempio in tal senso viene dalla BMW X3 sDrive18d, versione d’accesso per la prima volta dotata di sola trazione posteriore e mossa dall’efficiente 4 cilindri diesel TwinPower Turbo di 2 litri che sviluppa 143 CV e 360 Nm e, cosa ancor più importante, garantisce un consumo combinato di 5,1 l/100 km (cambio manuale 6 marce). Con la stessa trasmissione, che può essere sostituita a pagamento dal cambio automatico 8 marce, la velocità massima della BMW X3 sDrive18d è di 195 km/h, mentre l’accelerazione da 0 a 100 km/h si posiziona sui 9,9 secondi. Nella dotazione di serie della BMW X3 sDrive18d c’è il Brake Energy Regeneration, l’indicatore di cambiata ottimale, il servosterzo elettrico, la modalità ECO PRO e il sistema start/stop. La sua capacità di traino è di 2.000 kg e il prezzo in Germania è stato fissato in 36.200 euro; la data di commercializzazione e il prezzo per l’Italia non sono stati ancora annunciati.

BMW rivede al rialzo le stime 2010

Foto di: Eleonora Lilli