Potenza a a 580 cavalli, largo uso di carbonio, per un look ruggente che cattura

Ci sono auto che riescono a conquistare il pubblico per prestazioni e bellezza. Una di queste è la Range Rover Sport che fin dall’entrata in commercio nel lontano 25 è riuscita a conquistare una fetta sempre più grande di pubblico. Con l’arrivo della nuova versione (leggi la prova qui) il vecchio modello diventa un’ottimo affare anche nell’usato...o nel tuning, come bene sa il preparatore CDC Performance che proprio a questo modello ha regalato una pomposa elaborazione Se al motore è stato tolto il limitatore elettronico di velovità laciando il SUV libero di scorazzare agli alti regimi, l’implementazione meccanica principale riguarda potenza che passa a 58 CV con la coppia incrementata fino a quota 695 Nm. Anche l'estetica è stata rivisitata grazie al pacchetto Nighthawk che dona al SUV inglese un carattere ancora più sportivo: Il carbonio è presente ovunque, dagli specchietti alle minigonne, dalla griglia alle maniglie degli sportelli, per arrivare fino all’interno-porta. L’abitacolo pulula di elementi sostituiti con il prezioso materiale, come le leve per il controllo elettrico dei sedili, maniglie, leva cambio, consolle centrale e molto altro.

La tappezzeria è ora in pelle chiara, mentre i loghi del preparatore spuntano sui poggiatesta anteriori e posteriori. Due grandi schermi intrattengono i passeggeri che possono così viaggiare ancora più comodi guardando ad esempio un film. Gli enormi cerchi da 23” hanno un design a 2 razze e sono avvolti da pneumatici ad alte prestazioni con misure di 35/25/23: anche l’assetto non è l’originale e può essere controllato tramite un modulo elettronico che ne varia la pressione dell’aria permettendo alla Range Rover Sport di alzarsi ed abbassarsi a pizacimento, con una escursione fino a 7 millimetri. Sono invece in fibra di vetro il parafango anteriore (con luci a led) e quello posteriore, che invece ospita un nuovo deflettore impreziosito da due elementi in carbonio. I nuovi scarichi hanno ora una forma ovale e sono disposti più verso l’esterno, in prossimità dei grossi pneumatici, proponendo una soluzione meccanica a due vie: il sound è più cupo e rabbioso, mentre a frenare il potente suv sono stati chiamati in aiuto dischi con design a margherita ed un potente impianto frenanteì con pinze a sei pistoncini avanti e dietro.

Range Rover Sport by CDC Performance