La Golf station wagon arriva in concessionaria, i diesel partono da 21.700 euro

Dopo averla guidata avevamo intitolato l’articolo della prova su strada con un “addio brutto anatroccolo”: ci riferivamo al fatto che storicamente la Volkswagen Golf Variant, ovvero la versione station wagon della Golf, non ha mai avuto un gran successo di vendite, principalmente a causa della sua linea. Gli italiani, in particolare, le hanno da sempre preferito la più grande e slanciata Passat Variant, a cui ora sembra ispirarsi proprio la Golf Variant, che dunque sembra avere maggiori chance di conquistare nuovi clienti. Le prime risposte per i concessionari arrivano nel primo week-end di porte aperte, il 9 e 2 ottobre, in cui la Golf Variant debutta sul mercato con un listino che per le motorizzazioni a benzina parte dai 9.6 euro del .2 TSI da 5 CV, mentre i prezzi dei turbodiesel partono dai 2.7 euro del .6 TDI da 9 CV.

PESA KG IN MENO, CARICA LITRI IN PIÙ

La nuova Volkswagen Golf Variant è lunga 4,56 metri, larga .79 metri, con un passo di 2.6 metri e adotta il pianale modulare MQB della Volkswagen Golf VII, ovvero la settima generazione della compatta tedesca di segmento C. Anche la Golf Variant, pertanto, è più leggera rispetto al passato (pesa fino a 5 kg in meno) e ha un bagagliaio più grande di litri rispetto al modello precedente, per una capacità di 65/.62 litri.

CAMBIO AUTOMATICO DSG NON PER TUTTE

Oltre ai già citati motori .2 TSI e .6 TDI, la gamma di motorizzazioni della Golf Variant comprende anche il benzina .4 TSI da 22 e 4 CV, il turbodiesel .6 TDI da 5 CV, il .6 BlueTDI da CV - che secondo il costruttore è il primo Euro 6 della categoria delle station wagon compatte di segmento C - e il 2. TDI da 5 CV. Tranne il .2 TSI da 5 CV e il .6 TDI da 9 CV, tutti i motori possono essere abbinati anche al cambio automatico a doppia frizione DSG.

DOTAZIONI DI SERIE PIÙ IMPORTANTI

Tra le dotazioni di serie, la Volkswagen Golf Variant offre fin dall’allestimento di accesso Trendline 7 airbag, il controllo elettronico della stabilità ESC, il sistema di frenata anti collisione multipla, il dispositivo di rilevazione della stanchezza Fatigue Detection e il differenziale autobloccante XDS. Inoltre, tutte le Variant sono dotate di autoradio con schermo touchscreen, presa multimediale aux-in e slot per memory card SD.

Nuova Volkswagen Golf Variant

Foto di: Giuliano Daniele