La nostra prova dell'impianto di infotelematica sviluppato dagli italiani della Magneti Marelli per la nuova compatta francese

Touchscreen. Il nome del nuovo sistema di infotelematica della Peugeot 308 non brilla certo per originalità, ma esprime in un attimo la filosofia progettuale: radunare in un unico schermo tattile il maggior numero possibile di comandi di bordo, dalla radio alla climatizzazione. La scelta è radicale e caratterizza molto anche il design della plancia della 308 dove il touchscreen è un elemento dominante – misura ben 9,3 pollici - e insieme al volante di taglia ridotta, costituisce il cosiddetto i-Cockpit. Il sistema è offerto di serie a partire dall’allestimento Active, ma non include mai il navigatore satellitare che si paga a parte 680 euro.

LE FUNZIONALITA’

Il sistema Touchscreen è stato sviluppato per Peugeot dalla Magneti Marelli. Come potete vedere nel video, attraverso di esso si gestisce il climatizzatore, il bluetooth (collega fino a 5 cellulare), l’impianto audio (con le varie sorgenti disponibili) il computer di bordo ed eventualmente il navigatore. Per questo motivo dalla strumentazione della Peugeot 308 sono spariti buona parte dei pulsanti fisici: lo stesso volante si presenta con appena 4 comandi per regolare la stazione radio, il volume ed eventualmente il cruise control. Manca del del tutto, purtroppo, una funzionalità di comandi vocali che sarebbe stata utile per la gestione delle telefonate in vivavoce.

COME VA

Il sistema della Peugeot 308 ci è piaciuto per la resa scenica del display e per la facilità di utilizzo. Il navigatore è preciso e veloce nell’elaborazione mentre non ci ha convinto del tutto il feeling tattile con lo schermo che richiede una pressione relativamente importante. Inoltre durante la prova abbiamo notato alcune incertezze di funzionamento del software che dovrebbero essere risolte con un aggiornamento. Ulteriori commenti li trovate nel video.

Il "Peugeot Touchscreen" della nuova 308 [VIDEO]

Foto di: Alessandro Lago