Una versione speciale tra Mad Max e Terminator pensando ad un'avventura nel deserto

Da noi si chiama Dacia Duster, ma in altri mercati è venduta direttamente con il marchio Renault: la SUV low cost ha infatti una distribuzione molto vasta nei mercati internazionali, ad esempio nel Sud America e anche in Sudafrica. Proprio al Salone di Johannesburg è stato presentato un prototipo basato sulla Duster, che prende il nome di Renault Duster Detour. La casa ha immaginato una via di mezzo tra un veicolo alla Mad Max o Terminator, ma con un occhio alle strade desertiche della Dakar.

L'aspetto avventuroso è sottolineato dalle protezioni inferiori, dal "rostro" anteriore, dal tetto nero con i fari alti supplementari, dai vetri oscurati, dalla parte posteriore e il tetto verniciati in grigio opaco, dal piccolo spoiler sul lunotto, dallo scivolo posteriore con doppio scarico. Il resto della carrozzeria, per contrasto, propone una vistosa tonalità arancione perlato, con cui è verniciato il profilo dei fari anteriori, ridisegnati insieme a quelli posteriori, e il contorno del disegno sui cerchi da 8 pollici con gomme tutto terreni. Questa Duster Détour, il cui nome campeggia in evidenza nelle fiancate, è destinata alla sola esposizione sudafricana.

Renault Duster Detour, solo per il Sudafrica

Foto di: Sergio Chierici