L’attesa per la "Giulia" è al massimo, ma gli appassionati hanno occhi solo per la 4C Spider

Per riportare il marchio Alfa Romeo al ruolo che gli compete ci vuole ben altro; lo sanno tutti, in primis gli uomini del Biscione. E l'hanno anche quasi ultimato, quell' "altro": forse non si chiamerà Giulia, ma è comunque la berlina che verrà svelata il prossimo 24 giugno e mira a sfidare BMW Serie 3 e Audi A4. Intanto qui a Ginevra gli alfisti (e non solo) si possono rifare gli occhi con la 4C Spider, la variante scoperta della sportivissima a motore centrale e trazione posteriore con telaio più vicino alla pista che alla strada. Un "giocattolo" che nasce per emozionare e che raggiunge in pieno l'obiettivo, come dimostra l'attenzione che suscita fra gli addetti ai lavori e i visitatori qui al Salone di Ginevra.


Tanti occhi puntati su di lei, nonostante una vicina di stand scomoda, scomodissima, come l'ingombrate Ferrari 488 GTB. Nel suo piccolo, comunque, anche la due posti del Biscione esalta la platea, grazie alla colorazione gialla innanzitutto. Ma dopo aver catturato lo sguardo con la verniciatura, la 4C Spider non si fa togliere gli occhi di dosso grazie alle due "gobbe" che si alzano dal cofano motore e, in prossimità dell'abitacolo fungono da elemento strutturale come supporto per i rollbar. Ancora, come non menzionare i due fari tondi, tanto semplici quanto emblematici, che fanno il paio con la coppia di scarichi poco più in basso. Emozioni visive supportate dai numeri, che dicono 240 CV alla voce potenza, 350 (Nm, coppia) e 257 (km/h, velocità massima).



Alfa Romeo 4C Spider, quella definitiva | Salone di Ginevra 2015




Ed ecco la versione definitiva della tanto attesa Alfa Romeo 4C Spider. Al Salone di Ginevra 2015 la scoperta del Biscione è una delle novità più attese, pronta ad accendere la passione dei visitatori allo stand.

Alfa Romeo 4C Spider, orgoglio italiano [VIDEO]

Foto di: Fabio Gemelli