L'accordo di collaborazione farà nascere modelli comuni globali, una city car elettrica e un paio di berline

Entro qualche anno vedremo su strada nuove automobili sviluppate da Renault, Nissan e Mitsubishi, anche elettriche. L’Alleanza Renault-Nissan e Mitsubishi Motors Corporation hanno infatti ufficializzato l’intenzione di considerare nuovi progetti che prevedono la “condivisione di prodotti, tecnologie e capacità produttiva”. In pratica si va ad ampliare su scala globale l’accordo di joint-venture NMKV già esistente fra Nissan e Mitsubishi. La notizia più ghiotta è che dall’ulteriore sviluppo della cooperazione strategica nascerà una nuova piccola vettura destinata ai mercati mondiali, derivata dalla piattaforma comune delle “Kei car” giapponesi (vedi la Nissan Dayz provata da OmniAuto.it) e con una versione elettrica.

DUE BERLINE IN COMUNE

Altre vetture inedite frutto del nuovo accordo saranno un paio di berline della gamma Renault che verrano commercializzate anche con il marchio Mitsubishi. La prima sarà una Renault-Samsung, probabilmente l’erede della Latitude/SM5, una segmento D prodotta nello stabilimento sud coreano di Busan e destinata soprattutto ai mercati di Stati Uniti e Canada. La seconda è invece una berlina compatta di segmento C, come la Renault Fluence, il cui luogo di produzione deve essere ancora deciso. Più in generale il patto di collaborazione fra Renault-Nissan e Mitsubishi servirà ad “estendere la copertura geografica dei veicoli dei tre partner” ampliandone i rispettivi mercati di vendita e a sfruttare le capacità produttiva delle loro fabbriche.

GHOSN E MASUKO IN SINTONIA

In merito al nuovo accordo il Presidente e CEO dell’Alleanza Renault-Nissan, Carlos Ghosn, ha detto: “Nissan e Mitsubishi Motors hanno beneficiato entrambe dalle loro diverse collaborazioni in passato, e più recentemente dal successo delle “Kei cars” in Giappone. Accolgo con favore l’iniziativa di questa cooperazione, che si amplia, creando nuove opportunità per Renault oltre a sfruttare ulteriormente la cooperazione già esistente tra Nissan e Mitsubishi Motors”. Sull’altro fronte della nuova intesa industriale e commerciale c’è Osamu Masuko, Presidente di Mitsubishi Motors Corporation, che ha commentato: “Mitsubishi Motors è lieta di proseguire nella collaborazione con Nissan e di collaborare ora anche con Renault nello sviluppo di progetti comuni. Le nuove opportunità dimostrano che i progetti di collaborazione in atto tra Mitsubishi Motors e Nissan hanno portato risultati positivi, e Mitsubishi Motors spera che i nuovi progetti di collaborazione con l’Alleanza Renault-Nissan portino ulteriori benefici”.

Auto elettriche, da che parte sta la storia?