Anche da ferma la supercar da 1,82 kg/CV fa effetto e viene tanta voglia di guidarla

Paraurti in fibra di carbonio, scarichi in titanio e copertura del motore in policarbonato. Questi sono alcuni degli elementi che hanno allegerito la McLaren 675LT che ha una massa di 1.230 kg. Qui a Ginevra non possiamo mettere alla prova la potenza dei suoi 675 CV e quel rapporto peso/potenza 1,82 kg/CV ci fa proprio gola… Ci accontentiamo di vedere dal vivo la sua antenata a "coda lunga" e a sognare quelle prestazioni da vera supercar: velocità massima di 330 km/h e soli 2,9 secondi per raggiungere i 100 km/h da fermo, senza dimenticare i 7,9 secondi per andare da 0 a 200 km/h. Gli interni non sono rivoluzionati rispetto alla 650S che abbiamo guidato l’anno scorso.


Ci si “accomoda” su strepitosi gusci in fibra di carbonio e si stringe tra le mani un bel volante sportivo in rivestimento scamosciato, per non perdere la presa. Insomma, è una delle supercar più tecniche e goduriose da guidare! Il motore è il classico V8 biturbo di 3,8 litri portato però a 675 CV e 700 Nm, sempre abbinato al cambio sequenziale a doppia frizione SSG 7 marce sviluppato con l'italiana Graziano Oerlikon. La distribuzione dei pesi fra avantreno e retrotreno è pari a 42,5 / 57,5.

McLaren 675LT, a Ginevra ci siamo saliti a bordo!