Scatta il richiamo. Ma la Casa parla di "controllo"

In India il debutto della Tata Nano, l'auto più economica del mondo che dovrebbe arrivare in Europa tra due anni, è "rovente". Almeno tre vetture si sono incendiate a causa di un corto circuito al motorino di accensione che ha provocato delle fiamme nell'abitacolo. L'incidente, avvenuto con la stessa modalità in diverse zone del paese e di cui non sono state rese note le conseguenze e i danni a persone o cose, ha fatto subito scattare l'allarme e il costruttore ha richiamato diverse vetture per controlli.

Una mossa necessaria che però rischia di compromettere il già traballante debutto della citycar. "L'auto del popolo", come l'ha definita Ratan Tata, è stata ordinata in quantità minore rispetto alle aspettative e molti indiani che l'avevano prenotata si sono tirati indietro, titubanti sulla sua affidabilità perchè per mantenere il prezzo basso si teme siano stati utilizzati materiali scadenti. E' anche per questo che la Tata, partner di Fiat, non ha definito l'operazione in corso un'operazione "di richiamo", ma solo "un controllo approfondito pre acquisto", che però è stato esteso anche a molte auto già vendute.

Renault prepara l'auto da 2.500 dollari

Foto di: Eleonora Lilli