Americane e giapponesi si guardano con sfida, ecco le nostre impressioni

Ford e Honda sono vicine di stand qui a Ginevra e a guardare ciò che espongono sembra quasi che il loro posizionamento contiguo non sia casuale. Entrambe puntano infatti molto forte sulle emozioni: Mustang, GT e Focus RS gli americani, NSX e Civic Type R (ma anche la McLaren Honda di F...) i giapponesi. Civic Type R e Focus RS, in particolare, sembrano guardarsi in cagnesco, dal momento che si rivolgono esattamente alla stessa clientela, nonostante le molte differenze che ci sono tra una e l'altra. La più grande? La trazione: anteriore per la Honda, integrale per la Ford.


In attesa (trepidante, quasi ansiosa...) di metterci al volante di entrambe, le impressioni che lasciano, parcheggiate sugli stand, sono dello stesso tenore, ma di intensità diversa. Più misurata la RS, esasperata la Type R. Alettoni, cerchi XXL e profili in ogni dove si sprecano su entrambe, ma la Civic si spinge ben più in là per dimensioni e numero, senza contare che parte, di base, da un design ben più elaborato e peculiare: un trionfo di spigoli vivi che ne fa una delle compatte più personali in assoluto (forse fin troppo, a giudicare dal gradimento del pubblico, ma questo è un altro discorso). Ancora, le personalizzazioni racing si sprecano anche dentro, con sedili che abbracciano, volanti che definire sagomati è poco e pedaliere metalliche iper traforate per il massimo grip.

Salone di Ginevra, Ford GT emozionante anche da ferma

Foto di: Adriano Tosi