Ormai pronta la quarta generazione della celebre berlina sportiva giapponese

Una volta era la regina dei rally, ma oggi è pur sempre un'auto che costituisce la punta di diamante della produzione della casa: ci riferiamo alla Subaru WRX, che è ormai pronta a debuttare nella quarta generazione al prossimo Salone di Los Angeles (22 novembre-1 dicembre 2013). Un dettaglio del frontale rilasciato ufficialmente e alcune immagini presenti in rete permettono di avere una prima idea delle forme dell'auto. Contrariamente alla WRX concept dell'ultimo Salone di New York, che aveva un design specifico molto accattivante, l'estetica della nuova WRX mantiene il principio dell'integrazione di elementi, come scudo e parafanghi larghi, sulla carrozzeria a tre volumi più convenzionale, di origine Impreza.

Della concept rimangono però alcuni elementi, a cominciare dalla distribuzione degli elementi del frontale: fari sottili con LED a forma di C, calandra a trapezio arrodondato, tre grandi aperture inferiori e splitter anteriore; il cofano, poi, è provvisto di una grande apertura al centro. Il parafango anteriore, larghissimo e spigoloso, permette di ampliare molto la carreggiata, e di definire la sporgenza delle minigonne laterali; molto largo anche il parafango posteriore, che parte dalla portiere e si integra nelle luci. In coda si notano il consueto diffusore con due scarichi doppi, e sul bordo del cofano bagagli il piccolo alettone. Il motore dovrebbe essere il nuovo 2 litri boxer a benzina, più rapido dell'attuale 2,5 litri, capace di accelerare da 0 a 100 km/h in 5,3 secondi; la trasmissione sarà manuale o automatica CVT. Dopo la presentazione a Los Angeles, la nuova WRX dovrebbe debuttare nel mese di marzo 2014, seguita nel secondo trimestre dell'anno dalla versione STI.

Subaru WRX 2014, le prime immagini

Foto di: Sergio Chierici