La compatta scoperta conferma su strada la sua natura versatile e appagante, grazie a un telaio valido, una capote a 5 strati e motori brillanti

Sole splendente, 2 gradi centigradi, la piscina del Beach Club di Monte Carlo e la nuova Audi A3 Cabriolet parcheggiata subito fuori. Sembra la scena di un film e invece è la cronaca della mia prova in anteprima della rinnovata scoperta tedesca a quattro posti. Lo stile e le qualità stradali della nuova Audi A3 Cabriolet sono ancora migliorate e lo si capisce anche solo guardandola "negli occhi", ovvero nei fari a LED separati dalla grande calandra single frame. Lo sbalzo anteriore ridotto e quello posteriore allungato aggiungono un pizzico di grinta alla compatta premium con tetto in tela che dovrà vedersela con la prossima BMW Serie 2 Cabrio. L'abitacolo è molto più moderno e piacevole di prima e anche i materiali interni sono di una qualità così elevata (più "tecnologica" che lussuosa) da soddisfare ogni mia esigenza, anche tattile. Le luci di lettura con accensione a sfioramento sono una bella novità, anche se occorre più toccarle che sfiorarle.

ALL’ARIA APERTA MEGLIO A BENZINA

Questo primo veloce "assaggio" della nuova Audi A3 Cabriolet mi ha permesso di provare tutte le motorizzazioni disponibili per il lancio Italia, dalla .4 TFSI 4 CV alla .8 TFSI 8 CV, passando per la 2. TDI 5 CV. Le vetture che ho guidato sono quasi tutte full optional, con tanto di pacchetto S Line, sistema multimediale MMI plus con navigatore su mappe Google, sellerie in pelle e bocchetta di aria calda dal sedile alla base del collo. Viaggiare sulla nuova Audi A3 Cabriolet è in ogni caso un piacere, sia con la capote aperta che la esalta sia con il tetto chiuso che la rende una comoda viaggiatrice anche per le giornate meno soleggiate. L'insonorizzazione è a livelli eccellenti e con il .4 TFSI la silenziosità di marcia è quasi da elettrica. Anche a capote aperta i vortici interni sono ridotti al minimo, grazie al frangivento.

CAMBIARE È SEMPRE UN PIACERE

Ognuno dei tre motori che ho provato ha luci ed ombre, ma il .4 TFSI 4 CV "cylinder on demand" mi è parso il più equilibrato e godibile, assieme al 2. TDI. Il piccolo benzina ha però il vantaggio di un funzionamento lineare, silenzioso e privo di vibrazioni, nonostante un brio e una coppia paragonabile al diesel. Per andare “a passeggio" sul lungomare di Nizza o lungo le Corniche monegasche non c'è nulla di meglio, a patto di non essere invidiosi delle tante supercar che qui dimorano e "ruggiscono" con voce possente. Il 2. TDI su questa rinnovata e ben riuscita A3 Cabriolet non sfigura affatto e, unito al cambio S tronic (non disponibile al lancio), diventa il motore universale per andare in ufficio, fare lunghi viaggi e concedersi una vacanza "open air". A tal proposito, ricordo che il doppia frizione DSG a 7 marce montato anche sulla nuova Audi A3 Cabriolet è ancora il l riferimento in fatto di velocità di azione, fluidità e piacere di utilizzo. Molto ben fatto è anche il cambio manuale a 6 marce, che soprattutto sul .4 e TFSI si dimostra perfettamente rapportato, rapido e dalla manovrabilità eccellente.

CIELO A VISTA IN 8 SECONDI, FINO A 5 KM/H

La parte telaistica della nuova Audi A3 Cabriolet non delude le aspettative, potendo contare sul più leggero pianale MQB (-6 kg) e sulla regolazione della dinamica di guida Audi drive select. Il risultato lascia poco spazio alle critiche, con la maneggevolezza e il piacere di guida sempre pronte a gratificare il guidatore. Anche ad andature un po' più veloci e su strade tortuose non ho smesso di apprezzare l'assetto neutro e rassicurante di questa Cabriolet che ha anche uno sterzo preciso e una frenata potente. La capote si apre in 8 secondi, non un tempo record ma sufficiente per azionare il meccanismo anche in movimento entro i 5 km/h. L'operazione avviene con semplicità e relativa silenziosità.

VENTO FRA I CAPELLI DA 34.5 EURO

La nuova Audi A3 Cabriolet è disponibile, come la Sportback, negli allestimenti Attraction, Ambition e Ambiente, mentre la versione Young sarà offerta sulle motorizzazioni d'entrata. Il prezzo d'accesso alla gamma è fissato in 34.5 euro per la A3 Cabriolet .4 TFSI Attraction; la stessa motorizzazione in allestimento Ambition e Ambiente costa 35.75 euro e offre in più assetto sportivo, Audi drive select, fendinebbia, radio MMI e cerchi in lega specifici da 6 a 7 pollici. Con 36.5 euro si può acquistare la nuova Audi A3 2. TDI 5 CV, mentre dai 37.85 euro è disponibile la top di gamma .8 TFSI S tronic da 8 CV.

Audi A3 1.4 TFSI ultra, benzina da 4,7 l/100 km

Foto di: Fabio Gemelli