L'ex pilota brasiliano alimenta la coda polemica del Crashgate

Non è ancora soddisfatto Nelson Piquet, la sentenza emessa dalla FIA ai danni di Briatore, tutto lo scandalo che ha condotto nell'occhio del ciclone suo figlio Piquet Jr. (in foto) non sono stati sufficienti a distoglierlo dai suoi propositi di rivalsa nei confronti del team transalpino.

Infatti, adesso pretende anche le scuse ufficiali della squadra Renault a tutta la sua famiglia per aver seguito la decisione dell'ex direttore dall'inizio della vicenda. Inoltre, non ha esitato a compiere un paragone, a dir poco ardito, per giustificare il comportamento pericoloso tenuto dal figlio nella circostanza.

"Ayrton Senna in quel modo ha vinto due campionati: nell'83 in F3 inglese e poi nel '90, quando buttò intenzionalmente fuori pista Alain Prost a Suzuka".