Aumenta la potenza, ma diminuiscono consumi ed emissioni

Il gruppo Volkswagen ci ha abituato da tempo ad un ricambio continuo e incalzante delle motorizzazioni installate sulle proprie vetture, una consuetudine che dimostra il costante impegno dei tedeschi verso il miglioramento del prodotto, ma che a volte rischia di confondere le idee alla clientela.

L'ultimo esempio in ordine di tempo arriva proprio da Volkswagen che annuncia per il Model Year 2010 una nuova versione della Scirocco 2.0 TSI con 210 CV. Il rinnovato propulsore è già entrato a listino anche in Italia, con un prezzo di 27.375 euro per la Scirocco 2.0 TSI con cambio manuale 6 marce e 29.175 euro per la Scirocco 2.0 TSI DSG a doppia frizione.

I 10 cavalli aggiuntivi (200 CV il modello uscente) sarebbero stati ottenuti (come per la Golf GTI) con aggiornamenti al sistema di lubrificazione e di raffreddamento. Grazie all'innalzamento di potenza massima, le prestazioni subiscono un leggero miglioramento: la velocità massima passa da 235 a 240 km/h (238 km/h la DSG) e lo scatto da fermo fino ai 100 km/h scende da 7,2 a 6,9 secondi per entrambi i tipi di trasmissione. L'affinamento della meccanica non trascura l'aspetto dell'efficienza e del rispetto ambientale, con il consumo combinato che scende da 7,6 l/100 km a 7,4 l/100 km (7,5 la DGS) e le emissioni di CO2 che passano a 172 g/km, contro i precedenti 179 g/km.

Volkswagen Scirocco

Foto di: Fabio Gemelli