In termini di qualità percepita, l’Audi A3 è una delle auto migliori per capire perché gli italiani hanno un debole per le tedesche

È il classico "argomento da bar", quando si parla di automobili: “le tedesche sono macchine di qualità”. Ma, al di là del fatto che come automobilisti (e forse non solo), noi italiani siamo in generale un popolo di esterofili, su cosa si basa questa reputazione, costruita soprattutto sulla percezione di qualità? Già, perché, la maggior parte dei clienti di certo non va ad esaminare in profondità le scelte progettuali e le soluzioni costruttive, ovvero quelle che -diciamo così- non si vedono: un po’ perché in pochi hanno le competenze per fare l’esame ai raggi X ad un’automobile e anche perché quello che conta, di solito, è che impressione fanno la carrozzeria e l’abitacolo.

Mesi fa ho realizzato un video sulla qualità della Volkswagen Golf, l’auto più venduta in Europa e forse quella più discussa in questi termini. Ora, ho voluto invece parlare della qualità dell’Audi A3 Sportback. Da un lato, perché è la cugina nobile della Golf e poi perché nel 1996, anno di nascita della prima serie, l’Audi A3 è stata la una delle prime medie compatte a proporsi come prodotto premium, assieme alla BMW Serie 3 Compact. Scoprite allora nel video su quali fronti si gioca questa partita della qualità percepita. E se vi interessa sapere come va su strada l’Audi A3, potete cliccare su questo articolo per la Sportback a 5 porte e guardare questo video della versione a 3 porte.

Nuova Audi A3 Sportback: prezzi a partire da 23.900 euro

Foto di: Fabio Gemelli