Cambia aspetto, sospensioni e motori, ora con Start&Stop

Fiat è pronta a lanciare la seconda generazione del Doblò, strategicamente basata sul rinnovamento dello stile, ma soprattutto su un generale aggiornamento di motori e prestazioni. Il "family space" torinese guadagna una nuova piattaforma e con essa la sospensione posteriore bi-link, propulsori più potenti, il dispositivo Start&Stop, ESC e Hill-holder per le partenze in salita. Il rinnovamento stilistico si è invece concentrato nel frontale, dotato di nuovo scudo centrale, gruppi ottici allungati e un trattamento nero dei montanti che rende l'idea di un'unica vetratura laterale. Il posteriore riprende alcuni temi stilistici di Fiat Qubo, con il portellone dotato di grande lunotto scuro.

Al lancio, previsto per metà gennaio 2010, il nuovo Fiat Doblò è disponibile con quattro motori: un benzina da 95 CV e tre diesel Multijet da 90, 105 e 135 CV. In un secondo momento sarà disponibile il Natural Power con doppia alimentazione benzina e metano e un diesel con cambio robotizzato Dualogic. Crescono quindi le potenze dei propulsori (Euro 4 ed Euro 5), con un occhio rivolto a consumi ed emissioni; di serie è lo Start&Stop che gestisce lo spegnimento temporaneo del motore in caso di sosta. Il 1.3 Multijet 90 CV ha emissioni ridotte a 129 g/km di CO2 (4,8 litri/100 km e autonomia di 1.250 Km), un buon passo avanti rispetto ai 137 g/km della precedente versione con Multijet 85 CV. Con questo propulsore gli acquirenti potrebbero in questo momento usufruire degli incentivi statali alla rottamazione e, è auspicabile, anche degli incentivi 2010, sempre che non vengano cambiati i limiti di CO2.

Fra le dotazioni di serie e opzionali si segnalano il climatizzatore automatico con distribuzione posteriore, il cruise control, i sensori di parcheggio, il viva voce integrato Blue&Me e il navigatore "Blue&Me TomTom". Il nuovo Fiat Doblò, già ordinabile da fine novembre, è articolato su 7 diversi tipi di carrozzeria: furgone passo corto e lungo, furgone tetto alto, combi 5 posti passo corto e lungo e le inedite versioni "pianalate" corte e lunghe, per la trasformazione in celle frigorifero, cassoni fissi e ribaltabili.

Nuovo Fiat Doblò

Foto di: Fabio Gemelli