Ha corso nella Dakar di quest’anno e vederla dal vivo regala ancora brividi di avventura

Ruotone da “bigfoot” e aspetto aggressivo, trovarsi ad un passo dalla Peugeot 2008 DKR emoziona davvero. Trasmette l'adrenalina della Dakar, una delle competizioni sportive più belle al mondo per gli appassionati di motori, e chiariamo subito una cosa: non è a trazione integrale, ma posteriore. E’ lunga solo quattro metri ed alta circa due, quindi ha proporzioni stranissime, ma quello che ci colpisce di più, al Salone di Ginevra, è vederla ancora sporca (ed anche un po’ rotta!) dopo quelle prove speciali! Ha un serbatoio da 400 litri e arriva a 200 km/h, il motore centrale V6 turbodiesel eroga invece la potenza di 340 CV.


Il telaio è in tubi d’acciaio, mentre la carrozzeria è in fibra di carbonio. Le sospensioni a quadrilateri utilizzano due ammortizzatori regolabili e due molle per ogni ruota e i freni con dischi ventilati da 355 mm sono ospitati entro cerchi 17x8,5 che calzano pneumatici Michelin 37/12,5x17. Per farle affrontare al meglio le enormi buche del percorso sudamericano è stata adottata la possibilità di allungare la corsa delle sospensioni da 250 fino a 460 mm e c’è anche il sistema di regolazione della pressione pnaumatici... indispensabile nel deserto!

Peugeot 208 restyling, il graffio dei LED [VIDEO]

Foto di: Fabio Gemelli