Kneibler Autotechnik mette il turbo alla terza generazione M3

Nonostante la BMW M3 E90/92 sia considerata unanimemente un successo, c'è chi pensa che la precedente E46 abbia ancora molto da dare. In pista e sul mercato era considerata un riferimento e poi il suo 6 cilindri in linea è stato premiato nel 2001 come International Engine of the Year e dal 2001 al 2006 come miglior motore della classe da 3000 a 4000 cc, prima di cedere lo scettro al V8 che lo ha sostituito.

E' di questo avviso il preparatore tedesco Kneibler Autotechnik, che ha rispolverato una M3 di terza generazione e ne ha fatto una seria "competitor" della attuale versione siglata "Motorsport". Adottando un turbocompressore con intercooler e una riprogrammazione della centralina di gestione, il glorioso 3.2 sei cilindri in origine aspirato da 343 CV ha raggiunto 456 CV e 498 Nm di coppia, valori che superano l'attuale 8 cilindri da 4 litri che di cavalli ne vanta 420 ed ha una coppia di 400 Nm.

Costo dell'operazione: 13.000 euro, a cui possono essere aggiunti 1.350 euro per lo scarico sportivo. Altri upgrade proposti dalla firma tedesca includono un nuovo impianto frenante con pinze StopTech a 6 e 4 pistoncini all'anteriore e al retrotreno, kit di barre stabilizzatrici e molle KW-Sport e, addirittura, un kit di portiere a forbice in stile Lamborghini che viene commercializzato a 1.990 euro.

Una BMW M3 E46 da 459 CV

Foto di: Daniele Pizzo