Tuning alla tedesca per la serie W212

E' un esempio di classico tuning "alla tedesca" quello che Kicherer ha dedicato all'ultima Mercedes Classe E: prendere una berlina e trasformarla in una vettura dal carattere fortemente personale, che non abbia timore di affiancarsi al semaforo a una coupé sportiva.

Già di suo la W212, quanto a sportività, ha compiuto un bel salto in avanti rispetto alla precedente serie W211, soprattutto se equipaggiata con il pacchetto AMG, che è appunto la base dalla quale il preparatore di Stockach è partito per la sua interpretazione del "tema" Classe E.

Fanno parte del programma di personalizzazione alcune appendici in fibra di carbonio come lo splitter frontale, spoiler e diffusore posteriore e coperchi per le calotte degli specchietti retrovisori, oltre ad un grintoso scarico con terminali prominenti che promette prestazioni e sound adeguati. Interventi tutto sommato discreti, al contrario dei vistosi cerchi da 20" in alluminio forgiato realizzati "in house" dallo stesso Kicherer.

Per gli interni sono disponibili inoltre applicazioni in pelle e fibra di carbonio in pendant con la carrozzeria, mentre è stato realizzato anche un kit di assetto ribassato e una centralina elettronica, denominata PowerConverter, che migliora la risposta dell'acceleratore pur senza modificare le prestazioni ed è abbinabile a tutte le motorizzazioni sia diesel che benzina.

Mercedes Classe E by Kicherer

Foto di: Daniele Pizzo