E’ la rivale diretta della MINI countryman, sportiva e con 5 porte e verrà prodotta nello stabilimento bavarese di Ingolstadt

L’Audi Q verrà prodotta dal 26 nello stabilimento tedesco di Ingolstadt. L’annuncio ufficiale dato dalla Casa dei quattro anelli conferma così le voci sull’arrivo di una SUV compatta che si pone al di sotto della Q3 e chiude verso il basso una gamma di sport utility fra le più ricche del mercato. A detta del CEO Ruper Stadler la nuova Audi Q “darà un grande contributo alla continua crecita dell’azienda e ne rafforzerà la competitività a livello internazionale”. L’obiettivo dichiarato dell’Audi Q è quello di inserirsi in un offerta di modelli sempre più vasta che nel 22 arriverà a 6 (contro gli attuali 49) e contribuirà a raggiungere per la stessa data un totale di 2 milioni di vetture vendute all’anno. L’Audi Q rappresenta per il colosso tedesco anche la possibilità di utilizzare a pieno regime l’impianto produttivo di Ingolstadt che già sforna A3, A4 e A5 e che nelle dichiarazioni di Peter Mosch, presidente consiglio dei lavoratori, deve diventare sempre più “il primo polo tecnologico del gruppo Audi”.

RIVALE DELLA COUNTRYMAN

L’Audi Q sarà una SUV compatta basata sulla piattaforma a motore trasversale che andrà a competere sul mercato con la MINI Countryman e con le altre SUV/crossover in arrivo nei prossimi anni, compresa la Fiat 5X. Il primo disegno disponibile dell’Audi Q, poco più di un teaser, mostra una mini SUV a 5 porte dai cerchi enormi, la carrozzeria dalle forme tese e spigolose e una linea sportiveggiante che sacrifica qualcosa alle dimensioni delle portiere posteriori. Il design di questa Audi Q è molto simile a quello della Audi crosslane coupé, concept a tre porte vista al Salone di Parigi 22. Quello era un prototipo ultra tecnologico fatto di alluminio, fibra di carbonio e resine, motore .5 benzina a 3 cilindri e sistema ibrido, ma è da credere che solo alcune di queste soluzioni faranno parte del DNA dell’Audi Q.

SEMPRE PIU’ SUV NELLA GAMMA AUDI

Ricordiamo che la famiglia “Q” di Audi, quella che accoglierà dal 26 la piccola Audi Q, ha venduto dal 26 più di ,5 milioni di SUV e comprende al suo interno Audi Q3, RS Q3, Q5, SQ5 e Q7. La regina di questa gamma è senza dubbio l’Audi Q5 che verrà prodotta in 23. esemplari nel 23 e rappresenta più della metà dell’offerta Q. La decisione di produrre anche l’Audi Q deriva poi dal fatto che le previsioni indicano un ulteriore crescita di mercato per la tipologia delle SUV, che al momento rappresentano il 28% della produzione totale Audi ed entro il 22 saliranno al 35%.